Il vlog educativo di Barbie contro le discriminazioni

La bambola più amata al mondo, che dal 2015 ha un canale su YouTube, nel suo ultimo vlog ha deciso di affrontare un tema importante e attuale, quello del razzismo.

Il vlog di Barbie per sensibilizzare i giovanissimi

Barbie, nel video, rompe subito il ghiaccio raccontando le innumerevoli proteste che negli ultimi tempi sono insorte a causa delle ingiuste discriminazioni verso le persone di colore, ricordandoci il più iconico movimento antirazzista: il Black Lives Matter.

Ed è così che Barbie lascia la parola alla sua amica Nikki, che spiega come lei stessa affronta la vita di tutti i giorni: “Potete pensare che la mia vita vada bene, ma la verità è che io e tante altre persone dobbiamo fare i conti con episodi di razzismo continuamente”. Nikki prosegue raccontando di quella volta che lei e Barbie hanno fatto a gara per vedere chi vendeva più sticker sulla spiaggia: “Ci siamo divise per vedere chi ne vendeva di più. Mentre ero sul lungomare la sicurezza mi ha fermata tre volte e sospettavano di me, anche se stavo facendo ciò che stavi facendo tu. La gente si comporta in questo modo  perché sono nera e partono prevenuti nei miei confronti“, continua Nikki.

A questo punto Barbie interviene e apre un capitolo fondamentale, quello del privilegio dei bianchi, qualcosa che i bianchi non si sono guadagnati ed uno svantaggio che le persone di colore non si sono meritate.

Alla fine del video, le due amiche riflettono sull’importanza di conoscere di più della storia degli afroamericani: “È necessario parlarne. Se non diciamo nulla, permettiamo che le cose continuino in questo modo“, conclude Barbie.

Lo scopo di Mattel, casa produttrice della nota bambola, è riuscire a coinvolgere il pubblico giovane, incoraggiandolo a studiare la storia afroamericana.

Questo invito avviene inoltre dopo il lancio della collezione di bambole di colore, create per celebrare il Black History Month.

Collezione di Barbie in occasione del Black History Month
Collezione di Barbie in occasione del Black History Month. Fonte: Barbie

Questa non è la prima volta che Barbie fa sentire la sua voce su argomenti delicati, quali bullismo, depressione e salute mentale, riflettendo anche sulla nuova routine creatasi negli ultimi mesi.

Barbie e Nikki denunciano le discriminazioni di ogni genere e prendono una netta posizione, chiedendo alle nuove generazioni di fare lo stesso difendendo e sostenendo i valori e diritti umani inviolabili.

+5

Per qualsiasi segnalazione relativa al contenuto dell’articolo, contattaci pure a [email protected] fornendo tutte le informazioni necessarie per risolvere tempestivamente la segnalazione.

Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp