Barilla celebra la condivisione con un piatto di carbonara

Il 6 aprile si celebra il Carbonara Day, una ricorrenza nata attorno ad uno dei piatti della cucina italiana più famosi nel mondo: la Carbonara. In occasione di questa giornata, Barilla ha lanciato il suo primo cortometraggio digitale: CareBonara – Le Origini della Carbonara, in collaborazione con Food For Soul.

Ma prima facciamo un passo indietro e vediamo quelle che sono le origini di questo piatto così amato e discusso.

carbonara
Fonte: informacibo

Come nasce la Carbonara?

Le teorie sull’origine della Carbonara sono diverse e tra le più disparate. Alcuni ritengono che sia nata in un’antica trattoria romana e che prenda il nome dai carbonai, che facevano carbone nel centro Italia; altri pensano che il nome derivi dal pepe, uno degli ingredienti presenti nella ricetta, il cui colore ricorda quello del carbone.

Tuttavia, c’è una versione della storia, che sembra essere la più accreditata, secondo cui la Carbonara, piatto ad oggi riconosciuto come 100% italiano, sia in realtà frutto di culture diverse.

Le origini della Carbonara raccontate da Barilla

Nel cortometraggio ideato da Barilla e diretto dal famoso regista belga Xavier Mairesse, la ricetta sarebbe nata a Roma dall’incontro di due uomini ai tempi della Seconda guerra mondiale. I due avevano un obiettivo comune: creare un piatto che risollevasse gli spiriti degli uomini in guerra.

Il film vede la partecipazione di Yonv Joseph, nei panni di un soldato americano alla sua prima missione e Claudio Santamaria che interpreta un cuoco italiano i cui sogni sono stati distrutti dalla guerra.

I due, dopo diverse prove, arrivano alla creazione di un piatto partendo dagli unici ingredienti di cui c’era abbondanza nelle cucine italiane a quei tempi: la pasta, il bacon e le uova racimolate tra le razioni dell’esercito americano. Così ebbe inizio la leggenda della Carbonara.

Il corto si chiude con l’immagine dei due protagonisti che condividono il piatto di Carbonara. Con questa scena Barilla, che crede nel potere della pasta di unire le persone e di regalare momenti di felicità, invita tutti a prendersi cura di qualcuno. Il 6 aprile, Barilla invita a condividere una Carbonara con qualcuno che ci sta a cuore, trasformando un semplice piatto di pasta in una deliziosa #CareBonara.

La collaborazione con Food For Soul

Il cortometraggio vede la collaborazione di Food For Soul, un’organizzazione no profit fondata dallo chef Massimo Bottura e la moglie Lara Gilmore per dare luce e voce al potenziale inespresso di persone, luoghi e cibo.

Per celebrare lo spirito di condivisione, infatti, Barilla donerà all’associazione 1 milione di piatti di pasta che saranno distribuiti in tutti i refettori francescani allestiti da Food For Soul in Europa, America e Asia, supportando le persone più vulnerabili.

“Massimo Bottura, con la sua meravigliosa Food For Soul, ci ha dato l’opportunità di completare, ancora una volta, quella che dovrebbe essere la missione di una buona impresa: contribuire al benessere della comunità. Per Barilla, Carebonara ha un significato molto più importante del semplice mangiare, è prendersi cura degli altri facendolo nel modo che più la rappresenta e cioè celebrando la pasta per il suo fantastico potere di unire le persone.” – Luca Barilla, Vicepresidente del Gruppo Barilla

La campagna sarà condivisa attraverso una partnership con Youtube e su tutti i canali social di Barilla, con l’obiettivo di rendere virale l’iniziativa del Carbonara day.

carbonara barilla
Fonte: Barilla

Dove c’è Barilla c’è casa

Non è la prima volta che l’azienda lancia iniziative di questo tipo. Ogni anno, infatti, Barilla si impegna a celebrare il Carbonara Day tramite contest sui social, coinvolgendo influencer e chef nella creazione della loro versione della Carbonara e invitando gli utenti a far lo stesso, dando vita ad un vero e proprio evento digitale.

Anche quest’anno, quindi, il gruppo Barilla ha deciso di essere presente con il suo messaggio di amore, condivisione e unione che solo il cibo può regalare, in un contesto attuale in cui anche un piccolo gesto e qualche semplice ingrediente possono fare la differenza.

+3
Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp