Burger King risponde ai commenti sotto i post di McDonald’s

Oggi se un brand vuole distinguersi deve necessariamente pensare le sue campagne con un approccio creativo e capace di stupire il pubblico. Burger King a tal proposito è un vero e proprio maestro e la sua ultima campagna ne è l’ennesima conferma.

L’agenzia pubblicitaria Uncle Grey ha infatti avuto un’idea veramente brillante e invece di punzecchiare e prendere in giro McDonald’s, come solitamente avviene nelle comunicazioni di Burger King, la campagna si è concentrata sui suoi clienti scontenti che lasciavano lamentele sulla pagina Facebook senza però ottenere mai risposta.

Gli agenti del servizio clienti di Burger King sono stati così incaricati di dare una mano al customer service di McDonald’s leggendo e rispondendo alle lamentele, alcune anche di un anno e passa, presenti sotto ai post pubblicati nella sua pagina Facebook.

Burger King vs McDonald's

In ogni messaggio di risposta è stato inserito inoltre un link indirizzato al sito della campagna, nel i clienti potevano inserire il proprio numero di telefono per ricevere un voucher con cui ritirare un Whopper gratis!

Per esempio, un cliente di McDonald’s si è lamentato di aver aspettato due ore al McDrive ma senza ottenere mai una risposta da McDonald’s, così ci ha pensato Burger King, rispondendo con: “Beh, tutti possono avere una giornata lenta nei fast food. Ecco quindi un Whopper veloce per te.”

“Il servizio clienti è una parte importante dell’intera esperienza degli ospiti e neanche noi abbiamo fatto un buon lavoro nel prenderci cura di loro” ha detto Daniel Schröder, direttore marketing di Burger King Svezia e Danimarca. “Quando ci siamo occupati di ciò abbiamo fatto il possibile per dare una mano, sperando che un po’ di amore  un Whopper potesse riappacificare di nuovo le cose”.

Per non farsi mancare nulla, il customer service di Burger King si è impegnato a rispondere a tutte le richieste su Facebook entro 48 ore, il che dovrebbe aver impedito a McDonald’s di copiargli oltretutto l’idea.

Insomma, come fregare i clienti alla concorrenza in modo geniale!

+1
Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp