Farsi notare tra centinaia di aziende: il caso NeN

Sono quasi 800 le società operanti nel settore dell’energia in Italia e il problema per loro è che sembrano tutte uguali.
Anche se infatti ognuna di esse cerca ovviamente di convincerci che la propria offerta sia la più conveniente, vendono pur sempre tutte una sola cosa: energia.

In un settore così frammentato per un’azienda risulta quindi difficile farsi notare dai consumatori e distinguersi dalla concorrenza, e per farlo bisogna ricorrere inevitabilmente alla pubblicità.

A tal proposito, NeN, un nuovo player entrante nel settore luce e gas, sta facendo molto parlare di sé proprio per via delle sue comunicazioni pubblicitarie.

La sua strategia si basa sul dire le cose come stanno attraverso un linguaggio chiaro, semplice, coinciso e un tono irriverente che fa sorridere, come ad esempio in questi cartelloni che dicono: “Vorremmo darti luce e gas in cambio dei tuoi soldi”,

Cartellone pubblicitario Nen

oppure con spot che prendono giro le aziende del settore stesso, i cui contratti lunghi e complicati sono solitamente incomprensibili agli occhi di consumatori.

Chi è NeN e da dove arriva

Ad oggi in Italia vige il mercato libero dell’energia.
Ciò significa che rispetto al 2007,  periodo in cui a fornire l’elettricità erano solo le grandi aziende in parte pubbliche, come Enel, oggi sono tanti i player in competizione e per la maggior parte si tratta di aziende di piccole dimensioni.

NeN è una di queste: il suo nome proviene da un fumetto giapponese ed essendo nata a marzo 2020, grazie appunto alla liberalizzazione del mercato dell’energia, è una delle più giovani aziende operanti al momento nel settore.

NeN, a differenza dei sui concorrenti, propone un’unica offerta per ognuna delle forniture e il suo cavallo di battaglia consiste nella vendita di energia prodotta solamente da fonti rinnovabili, quindi impianti eolici, idroelettrici e fotovoltaici.
Ci sono però due ulteriori fattori distintivi su cui si costruisce la strategia comunicativa dell’azienda: il primo è che passare a NeN non richiede alcuno sbattimento, in quanto può essere fatto completamente online così come la gestione del contratto, il secondo è che ogni mese si paga la stessa somma, come per un normale abbonamento.

Ovviamente, a tutto ciò si aggiunge poi il tipo di messaggi pubblicitari che NeN utilizza, i quali sono diversi dai soliti, vivaci, irriverenti, simpatici ma, soprattutto, molto catching

Serie di annunci NeN
Esempi di annunci realizzai da NeN che si potrebbero vedere in giro per le città.

Perché NeN comunica in modo diverso

Come ha spiegato al Post Danilo Crocetto, Digital Marketing & Communication Manager dell’azienda, la storia della comunicazione di NeN è legata alla storia della sua stessa creazione.

«All’inizio di tutto abbiamo fatto una serie di analisi di mercato per cercare di capire cosa volessero le persone da un fornitore di luce e gas. È stato un buco nell’acqua.
Ci siamo resi conto che l’energia è data per scontata e che le persone non hanno particolari desideri in merito. Quindi abbiamo provato a girare la domanda e a chiedere: “Cosa non ti piace del mondo dell’energia?”»
Ecco quindi che sia NeN che il modo in cui viene raccontata derivano dalle risposte a quella domanda.

L’analisi di mercato svolta inizialmente ha reso estremamente chiare due cose che le persone detestano particolarmente:

  • Non sapere quali costi compongono le cifre indicate sulle bollette, e quindi non sapere cosa fare per farle cambiare e magari ridurre la spesa, oltre che il consumo;
  • I contratti lunghi e complessi, e di conseguenza poco comprensibili.

NeN, quindi, è stata creata con l’idea di risolvere questi problemi e la sua comunicazione è stata costruita sulla base di questa consapevolezza.

Il primo spot in TV, ad esempio, è stato realizzato giocando sulla contrapposizione tra la parola “non” e il nome “NeN” con lo scopo di esaltare tutto ciò che gli altri fornitori di energia non sono, ma che invece NeN è.

Oltre ai messaggi in televisione, che devono necessariamente rispettare determinate tempistiche e che quindi per questo motivo non consentono di essere troppo esaustivi, ce ne sono stati altri anche dentro Internazionale, una rivista che ha in genere lettori attenti e disposti a leggere articoli lunghi e nel blog dell’azienda, dove si trovano “notizie dal mondo dell’energia, qualche articolo autoreferenziale e piccoli trucchi per evitare fregature”.

Pubblicità di NeN su Internazionale
Il retro di un numero di Internazionale dedicato interamente a una pubblicità di NeN.

Il lungo testo presente in questa pubblicità tratta i problemi di privacy di FaceApp per spiegare che nei contratti delle forniture energetiche sono “nascosti” dei costi di cui ci si può accorgere solo con una lettura attenta. Lo stesso messaggio è stato comunicato anche sul sito della rivista stessa, giocando in modo simpatico e ironico sulle dimensioni del banner, che offre troppo poco spazio per scrivere le cose, poi presenti nell’immagine successiva che potete vedere cliccando qui.

Comunicare in modo trasparente

NeN si rivolge alle persone con il linguaggio onesto, schietto e sincero che queste vorrebbero, ma che però non si aspetterebbero da parte di un’azienda e proprio per questo motivo rimangono spiazzate.

Comunicare a potenziali clienti con questo stile informale, chiaro e comprensibile trasmette sicuramente la volontà di voler essere trasparenti e permette inoltre di strizzar loro l’occhio, risultando immediatamente simpatici e amichevoli.

In questo modo non solo aumenta la probabilità di acquisire nuovi clienti, ma anche la probabilità che le persone associno sentimenti positivi all’immagine del brand, il quale viene visto non più come un “individuo da cui diffidare” ma come un amico e alleato.

Customer care di NeN sui social
Il CEO di NeN risponde in chat a un cliente.

Cosa ci  insegna NeN

Comunicare di essere green e di avere realmente a cuore l’ambiente oggi non è per nulla facile, soprattutto in un panorama caratterizzato da casi sempre più frequenti di greenwashing e da aziende interessate soltanto al profitto.

Il cuore di una comunicazione efficace risulta essere ancora una volta l’ascolto delle persone, le cui esigenze sono la base da cui si deve partire per costruire messaggi adeguati e capaci di dare risposte concrete.

NeN usa spesso la parola green nella sua comunicazione, ma il punto è che lo fa tenendo conto di alcune accortezze e soprattutto mai a caso.

Sul suo sito infatti si legge: «Siamo verdi per davvero, non per dovere. Alcuni fornitori fanno anche offerte green. Noi siamo green e basta». Una frase che a primo impatto potrebbe confondere, ma cliccando sul bottone “approfondisci” presente più in basso si ottiene subito una chiara spiegazione.

Insomma, NeN ci insegna che oggi è ancora possibile distinguersi tra centinaia di concorrenti in modo pulito e trasparente, e il trucco per riuscirci consiste semplicemente nel saper ascoltare il pubblico.

Ricorda: quando tutti sono impegnati a comunicare, convinti che le persone siano individui passivi pronti ad ascoltare, tu stai zitto e ascolta. Sarai ricordato per questo e per questo verrai ascoltato.

 

0
Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp