Credimi Commerce: un nuovo supporto per la digitalizzazione delle PMI

Credimi è la più grande azienda fintech leader nei finanziamenti digitali per imprese in Europa, che da sempre lavora per rendere l’accesso al credito per le PMI, sostenendo i loro progetti per crescere e innovarsi. Credimi Commerce è il nuovo servizio che la digital lender ha creato per la realizzazione di progetti digitali grazie alla collaborazione con diverse web agency.

L’accelerazione del digitale

Numerose ricerche sulle conseguenze della pandemia hanno dimostrato che i comportamenti dei consumatori sono diventati sempre più digitali. Durante il lockdown, le persone hanno iniziato a trascorrere più tempo su internet e sui canali social per molteplici ragioni: comunicare tramite software di videochiamate, seguire corsi di formazione online, guardare video di ricette e fare acquisti.

In merito a quest’ultimo, le aziende sono ormai al corrente che l’online è diventato il primo canale d’acquisto per la maggior parte dei consumatori e che l’e-commerce non può più essere una opzione.

Digitalizzazione delle imprese

Cos’è Credimi Commerce

Si tratta di un nuovo servizio a tasso zero in collaborazione con alcune web agency come vtenext, Key-One, Six Socks Studio, MODO, Webidoo, Queryo e Sketchin. L’obiettivo è quello di aiutare le piccole e micro imprese ad incrementare il loro business attraverso progetti di e-commerce, digital marketing e CRM, fondamentali per rimanere al passo con le nuove esigenze dei consumatori.

Credimi Commerce mette dunque a disposizione sia specialisti in grado di creare progetti digitali ad hoc per le aziende, sia le risorse economiche necessarie per la realizzazione.

“Da sempre siamo vicini alle PMI per garantire loro un accesso più veloce al credito, con Credimi Commerce possiamo finalmente dare loro anche un supporto concreto, affiancandole con servizi importanti per la crescita, aiutandole a sviluppare gli strumenti digitali necessari per competere in questo periodo di grandi cambiamenti” – Ignazio Rocco, Ceo e co-fondatore di Credimi.

Nello specifico, il finanziamento è assistito dalla garanzia del Fondo di Garanzia per le PMI e si può richiedere direttamente online. Si tratta di un importo compreso tra 12.000 euro e un massimo di 1 milione di euro ed è versato direttamente da Credimi all’agenzia collaboratrice.

Inoltre, il finanziamento dura 5 anni ed è possibile rimborsarlo tramite rate a partire dal quinto trimestre dalla data di erogazione. Per ottenere tale finanziamento è necessario che l’azienda rispecchi determinate condizioni, sulla base dell’analisi del rischio messa a punto da Credimi.

Credimi Commerce
Credimi Commerce: il finanziamento per la digitalizzazione delle PMI. Fonte: credimi.it

Diverse soluzioni per diversi obiettivi

L’azienda che vuole crescere in termini di digitalizzazione, deve comunicare a Credimi qual è il suo intento. Esistono infatti diverse soluzioni per diversi obiettivi:

  • se l’azienda non è ancora presente online, ma vuole iniziare a far conoscere il suo business ed attirare nuovi clienti, con Credimi Commerce potrà ottenere il suo sito web;
  • se l’obiettivo è quello di vendere online in qualsiasi momento, l’agenzia collaboratrice realizzerà la sua piattaforma e-commerce;
  • se invece l’azienda desidera intercettare la domanda di utenti che cercano i suoi prodotti o servizi online allora la soluzione è quella di creare campagne pubblicitarie su Google o sui social network per aumentarne le vendite;
  • un ulteriore intento dell’azienda che vuole crescere in termini di digitalizzazione potrebbe essere quello di seguire e gestire meglio i suoi clienti tramite database, chatbot, email e sms e in questo caso la soluzione proposta da Credimi Commerce è un software di CRM.

Il digitale rende il lavoro più efficiente

Come ben sappiamo, l’Italia è un paese costituito principalmente da piccole medie imprese e da ditte individuali. Negli ultimi anni queste piccole realtà imprenditoriali si stanno rendendo sempre più conto dell’importanza della digitalizzazione e, soprattutto durante il lockdown, hanno deciso di investire in questo campo per migliorare la loro offerta di prodotti o servizi, ma anche per rendere il lavoro interno più efficiente.

Le nuove tecnologie permettono, infatti, di velocizzare e perfezionare le diverse mansioni aziendali, oltre che rendere la comunicazione tra gli stakeholders più chiara, semplice ed immediata. Il problema di molte aziende italiane sta nel fatto che non hanno le competenze necessarie per realizzare e gestire in modo autonomo gli strumenti digitali e Credimi Commerce è nato proprio da questa esigenza di piccoli imprenditori.

Come afferma Ignazio Rocco:

“Una consapevolezza che nasce anche dal fatto che una maggiore adozione di strumenti digitali non solo permette di rispondere meglio alle modificate esigenze dei clienti, ma permette anche di gestire in modo più efficiente molti processi aziendali”.

Per qualsiasi segnalazione relativa al contenuto dell’articolo, contattaci pure a [email protected] fornendo tutte le informazioni necessarie per risolvere tempestivamente la segnalazione.

Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp