Durex promuove la parola “umido” nella sua nuova campagna sul sesso confortevole

Durex ha lanciato 5 giorni fa la sua ultima campagna pubblicitaria realizzata da Havas London, che si concentra su una delle parole più odiate in Regno Unito: “umido“.

Durex - moist

Se è umido, non è poi così male

La campagna ha lo scopo di abbattere i tabù ancora diffusi e presenti nella società intorno al concetto di intimità e, per farlo, Durex ricorda come essere umidi sia una cosa in realtà assai positiva, soprattutto quando si tratta di sesso confortevole.

Lo spot affida così la narrazione alle donne stesse, che ripetono la parola “umido” più volte direttamente guardando nell’obiettivo.

Mano a mano che l’annuncio procede e la parola viene ripetuta, sembra quasi che il suo significato si perda insieme dai tabù ad essa legati e lo stesso si riflette al contempo anche nelle donne che la pronunciano, che diventano visibilmente sempre più a loro agio nel dira.

Vicki Maguire, direttore creativo di Havas London, ha commentato:

“La nostra ambizione è quella di rendere “umido” solo un’altra parola, perché una volta che ci sentiamo a nostro agio, possiamo iniziare a parlare della soddisfazione delle donne in camera da letto. Il che, con più di sette donne su dieci che fanno sesso a disagio nella loro vita, lascia chiaramente molto a desiderare”.

Durex continua così la campagna “Ladies Let’s Lube“, lanciata nel 2019 con l’obiettivo di abbattere il disagio sessuale femminile e di promuovere la lubrificazione.

ladies let's lube

+2
Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp