Ferrero: verso un packaging più sostenibile

Quali sono gli obiettivi di Ferrero per la sostenibilità ambientale? Che progetti ha lanciato per il packaging? L’azienda di Alba si dimostra continuamente più innovativa e green, seguendo un trend che sembra essere sempre più irreversibile.

Già nel 2019 Ferrero aveva annunciato la volontà di rendere tutti gli imballaggi 100% riutilizzabili, riciclabili o compostabili entro il 2025. Al fine di creare una catena del valore ancora più responsabile e sostenibile, l’azienda dolciaria ha realizzato diverse collaborazioni e progetti.

Nutella, Loop e Carrefour per il riciclo dei barattoli

Nutella ha recentemente attuato un progetto pilota a Parigi con Carrefour e Loop, piattaforma leader nell’ambito del reimpiego. La collaborazione prevede che i consumatori finali possano acquistare un barattolo riutilizzabile di Nutella all’interno di alcuni negozi e sul sito web di Carrefour. La catena di supermercati si impegnerà poi a raccogliere i barattoli usati per il lavaggio e il riciclaggio.

Nutella Loop Carrefour packaging sostenibile
In Francia il barattolo di Nutella diventa riutilizzabile. Fonte: Just Food

Questo nuovo barattolo è stato progettato da Ferrero in stretta collaborazione con gli esperti di Loop, al fine di creare un contenitore allo stesso tempo durevole, sicuro e igienico.

Kinder Joy: il cucchiaio riciclabile

Il reparto di R&D di Ferrero nel maggio 2020 ha realizzato il nuovo cucchiaio di Kinder Joy con carta vergine di alta qualità proveniente da una filiera sostenibile certificata. Esso ha iniziato ad essere distribuito gradualmente in tutti i paesi dell’UE all’inizio di quest’anno, per poi passare a livello globale dal 2022. Ciò dovrebbe portare ad una riduzione della carbon footprint del 45%, corrispondente ad una diminuzione della plastica di oltre 1500 tonnellate all’anno.

 

cucchiaino sostenibile kinder joy Ferrero
Il nuovo cucchiaino Kinder Joy della Ferrero è fatto di carta vergine di alta qualità e dovrebbe essere diffuso nel mercato di tutto il mondo nel 2022. Fonte: Adnkronos

Ricicletta

Nel 2019, Estathé insieme a CIAL ha creato una serie di biciclette esclusive sotto il nome di “Ricicletta” realizzate con l’equivalente di 800 lattine. In base a questa singolare unità di misura, con 640 lattine di Estathé si può dare vita a un cerchione d’auto, con 130 a un monopattino, con 37 si potrebbe costruire una caffettiera e con 3 un paio di occhiali.

Questo progetto è pienamente allineato con l’idea di riciclaggio e di riuso dei materiali per dar vita a nuovi prodotti, oltre al fatto che con le biciclette si sostiene anche una mobilità a zero emissioni.

Ricicletta Estathé
La Ricicletta punta alla sostenibilità su due fronti: il materiale riciclato e la promozione della mobilità a zero emissioni. Fonte: Il Tempo

Oltre a ciò, Ferrero sta realizzando anche altri progetti nell’ambito della sostenibilità. La divisione Ricerca & Sviluppo dell’azienda ha creato un nuovo packaging riciclabile a base di fibre grazie alla collaborazione con 4evergreen, coinvolgendo tutte le parti della filiera produttiva al fine di ridurre il proprio impatto ambientale. Il nuovo packaging è stato realizzato per Kinder Happy Hippo, rispettando le linee guida di riciclabilità CEFLEX attraverso una struttura mono-materiale in polipropilene, che fornisce comunque la necessaria protezione al prodotto.

L’impegno green dell’azienda è evidente: nel 2019, ad esempio, Ferrero ha partecipato al New Plastics Economy Global Commitment, guidato dalla Fondazione Ellen MacArthur e dall’UN Environment (UNEP).

Non resta che rimanere aggiornati sulle iniziative che l’azienda dolciaria di Alba porterà avanti nei prossimi anni, verso un futuro 100% riciclabile.

+13
Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp