In Francia arriva Direct, il canale televisivo di Netflix

Non solo streaming, ora anche TV

Netflix ha avviato in Francia la sperimentazione del suo primo canale televisivo “tradizionale” con un vero e proprio palinsesto e una programmazione fissa, la quale sarà generata automaticamente sulla base dei contenuti più apprezzati dagli utenti di tutto il mondo.

Chi possiede un abbonamento alla piattaforma potrà dunque avviare Direct e fruire dei contenuti proposti proprio come avviene con la tv.

Netflix Direct
Netflix Direct

Le piattaforme di streaming rappresentano la libertà di scelta per eccellenza: migliaia di contenuti a disposizione degli utenti, ognuno libero di guardare ciò che vuole.
La creazione di un canale fisso potrebbe essere quindi vista come una contraddizione.

In effetti perché un utente dovrebbe “accontentarsi” di quanto gli viene proposto anziché scegliere autonomamente cosa guardare?
Per molte ragioni, in effetti.

A volte la scelta è talmente ampia che per trovare un contenuto ci si impiega molto tempo, altre semplicemente, non si ha voglia di scegliere e si preferisce vedere ciò che viene proposto dalla piattaforma. Inoltre potrebbe essere un buon modo per scoprire qualcosa di nuovo di cui non ci si sarebbe altrimenti mai accorti.

Stiamo provando una nuova funzionalità per i nostri clienti in Francia, chiamata Direct. Forse non sei dell’umore giusto per decidere, o sei nuovo e stai cercando di orientarti, o vuoi semplicemente essere sorpreso da qualcosa di nuovo e diverso“, è con queste parole che in una nota dell’azienda viene presentato il servizio.

Aprire un canale in TV può essere infine una buona strategia per avvicinare un pubblico più anziano, meno “abituato” ai contenuti offerti da Netflix.

Netflix Direct programmazione
Fonte: Netflix

Il target anziano rappresenta una buona fetta della popolazione in Francia e i francesi sono ancora molto legati alla tv tradizionale, motivo per cui è stata scelta come paese tester.

Una mossa curiosa, quindi. Resta solo da capire se funzionerà e per farlo dovremmo aspettare.

+4
Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp