McDonald’s e TerraCycle a sostegno dell’ambiente

Parola d’ordine “riutilizzare”

McDonald’s ha recentemente annunciato una partnership globale con Loop, il servizio di imballaggio circolare di TerraCycle, per testare un nuovo modello di tazza riutilizzabile per bevande calde. L’iniziativa sarà sperimentata per la prima volta nel 2021 in alcuni ristoranti McDonald’s nel Regno Unito in cui i clienti potranno gustare il caffè in una tazza “riciclata” a fronte di un piccolo deposito che verrà poi restituito.

McDonald's e TerraCycle
Tazze riutilizzabili di McDonald’s e TerraCycle. Fonte: McDonald’s

“Siamo in viaggio per ripensare al modo in cui confezioniamo i prodotti per offrire ai clienti opzioni che riducano gli sprechi, mantengano i più elevati standard di sicurezza e migliorino l’esperienza di McDonald’s che si aspettano e godono. Questa è una sfida per l’innovazione e pensiamo che il modello Loop abbia il potenziale per aiutarci a risolverla “, ha affermato Jenny McColloch, Vicepresidente, Global Sustainability, McDonald’s Corporation.

Il processo soddisfa gli standard di pulizia e sicurezza di McDonald’s, che sono diventati sempre più importanti durante la pandemia COVID-19. I sistemi di pulizia di Loop sono stati sviluppati scientificamente, in collaborazione con Ecolab, per disinfettare ogni tazza prima dell’utilizzo, rendendola sicura e igienica come una monouso.

Loop TerraCycle packages
I contenitori riutilizzabili di TerraCycle in partnership con le maggiori multinazionali. Fonte: TerraCycle

L’impegno continuo di McDonald’s

L’iniziativa Loop si allinea con i continui investimenti di McDonald’s per testare soluzioni circolari in tutto il mondo. Ricordiamo qui il sistema “Recup” in Germania, le coppe in fibra calda e fredda completamente recuperabili e sistemi di tazze riutilizzabili attraverso una partnership con NextGen Cup Challenge negli Stati Uniti.

Questo lavoro si basa sui progressi che McDonald’s ha già fatto: nel Regno Unito i bicchieri di carta vengono inviati a centri di riciclaggio specializzati dove il rivestimento di plastica viene rimosso dalla fibra, ed infine riciclata in nuovi prodotti. Come membro della UK Paper Cup Coalition, McDonald’s ha investito in un programma gestito da Valpak che incentiva più aziende di rifiuti a raccogliere bicchieri di carta per il riciclaggio.

“Se vogliamo frenare la crisi dei rifiuti di plastica, dobbiamo investire in strategie basate sui dati che riducano la nostra domanda di plastica vergine. Per McDonald’s ed in generale il settore alimentare e delle bevande, il riutilizzo sarà una componente di qualsiasi strategia di riduzione. Come società, dobbiamo assicurarci che la plastica che usiamo oggi sia quella che potremo riutilizzare in futuro” ha affermato Erin Simon, Head, Plastic and Business presso World Wildlife Fund

In qualità di azienda di ristorazione più grande del mondo, McDonald’s ha la responsabilità e l’opportunità di agire su alcune delle sfide sociali e ambientali più urgenti al mondo. McDonald’s rimane impegnata nel suo viaggio per ripensare al modo in cui i prodotti sono confezionati e per offrire ai clienti le soluzioni sostenibili che desiderano, con modelli di imballaggi circolari che possano avere un impatto positivo sul pianeta.

Le altre partnership di TerraCycle

Non è la prima volta che TerraCycle collabora con i giganti del food: ricordiamo il progetto di contenitori in metallo riutilizzabili di Burger King e della catena canadese di caffetterie Tim Hortons. Il tutto, come sempre, verrà sperimentato nel 2021, anno in cui capiremo se effettivamente riutilizzare è meglio che riciclare.

Tim Hortons and TerraCycle
Contenitori riutilizzabili di Tim Hortons and TerraCycle. Fonte: Tim Hortons
+4
Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp