McDonald’s ed Enel X uniti per la sostenibilità

Oggi sentiamo spesso parlare di cura ambientale e della continua propensione delle imprese verso un Marketing Sostenibile, che si fonda sul presupposto che essere sostenibili è un vero e proprio rapporto strategico alla gestione aziendale.

Sostenibilità
Fonte: Fondazione Luigi Einaudi

Si tratta di un approccio al mercato su cui le imprese pongono crescente attenzione per dare attuazione alla CSR, che può essere definita come l’insieme di comportamenti che una società adotta volontariamente al fine di ottenere dei risultati che generino benefici per l’azienda e il contesto in cui opera, con particolare riguardo ai vari stakeholders.

Aziende sempre più sostenibili

Le aziende sono considerate dei veri e propri attori, sia nell’ambito economico che sociale e devono far fronte ad un consumatore sempre più informato, attento ai dettagli, ma soprattutto alla reputazione aziendale. Ecco perché le società, per poter essere vincenti, devono ottenere vantaggio competitivo tale da essere preferite, rispetto a tutte le altre, dai consumatori attuali e potenziali.

Enel X
Fonte: McDonalds

La sfida odierna, infatti, è quella di rendere le aziende sempre più Green e offrire posti di lavoro etici, nell’ottica di imprese ecosostenibili, che abbiano nei propri piani di sviluppo sempre più attenzione agli obiettivi di responsabilità sociale.

Quindi la spinta della sostenibilità ambientale porta verso investimenti in CSR, che determina a sua volta l’aumento e la fidelizzazione dei clienti, che guardano alle aziende green con maggiore interesse, impattando sulla brand awareness e sulla brand reputation.

L’attenzione di McDonald’s verso il Green

Non a caso, McDonald’s oggi investe molto sul trend della sostenibilità, implementando nuove strategie per limitare l’utilizzo di plastica e introdurre packaging sostenibile.
Lo abbiamo visto anche nella partnership fatta con Loop, il servizio di imballaggio circolare di TerraCycle, per testare un nuovo modello di tazza riutilizzabile per bevande calde. In Italia, per esempio, già adesso tutti gli imballaggi di carta utilizzati nei locali della catena sono certificati o riciclati e la plastica viene pian piano eliminata.

McDonalds
Limitazione dell’utilizzo delle cannucce di McDonald’s. Fonte: lettoquotidiano

Altro esempio è la classica cannuccia, attualmente data solo su richiesta o l’eliminazione dei tappi di plastica delle bibite. McDonald’s stima che quest’ultima iniziativa da sola potrebbe far risparmiare fino a 210 tonnellate di plastica all’anno.

Partnership tra McDonald’s ed Enel X

McDonald’s, in partnership con Enel X, ha dato origine ad un importante progetto a supporto della mobilità sostenibile che, entro la fine del 2021, porterà all’installazione di 200 punti di ricarica per vetture elettriche presso 100 ristoranti, in tutta Italia.

L’obiettivo è quello di unire la tecnologia all’avanguardia di Enel X alla capillarità dei ristoranti McDonald’s, al fine di offrire ai consumatori un nuovo servizio e favorire il passaggio verso la mobilità elettrica.

McDonalds
Partnership tra McDonald’s ed Enel X. Fonte: Youtube

“L’accordo con McDonald’s permette alle persone di avvicinarsi in modo facile e consapevole al mondo della mobilità elettrica, l’unica vera opzione per spostarsi nel pieno rispetto dell’ambiente” afferma Federico Caleno, Responsabile E-Mobility Italia di Enel X.

Grazie all’accordo con Enel X, verranno attivati 200 punti di ricarica JuicePole e JuicePump con cui rifornire i veicoli in circa 30 minuti, in modo da permettere ai consumatori di gustare il menù che preferiscono.
Attraverso questa collaborazione, McDonald’s ha l’intento di offrire a tutti gli italiani un servizio facilmente accessibile e che, contemporaneamente, confermi l’impegno quotidiano dell’azienda verso un minor impatto ambientale.

”Siamo la maggiore catena di ristorazione nel mondo e sentiamo la responsabilità di intervenire direttamente in alcune delle sfide sociali e ambientali oggi più urgenti. (…) Confermiamo il nostro impegno quotidiano verso un minor impatto ambientale, facendoci promotori di una cultura della sostenibilità, rendendo sempre più facilmente accessibili, in primis ai nostri clienti, i servizi e gli strumenti che concorrono a questo scopo” dichiara Tommaso Valle, Corporate Relations and Sustainability Director di McDonald’s Italia.

A questo proposito, i punti di ricarica porteranno ad un risparmio di oltre 1.800 tonnellate di CO2 emessa nell’atmosfera, l’equivalente assorbita da più di 100.000 alberi in un anno.

McDonalds
JuicePass per McDonald’s. Fonte: Youtube

Per McDonald’s questo rappresenta un approccio ”nuovo” verso la sostenibilità, perché si avvicina al mondo dei trasporti, così facendo riesce a declinare la sua strategia di marketing sostenibile, non solo puntando sul packaging dei prodotti, ma anche sui servizi.
Questa partnership rappresenta un eccellente connubio tra marketing sostenibile e marketing esperienziale, in quanto il consumatore potrà decidere di fare una piccola sosta per mangiare e allo stesso tempo ricaricare il proprio veicolo.

+2
Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp