My Way by Giorgio Armani: il profumo dell’unione tra sostenibilità e femminilità

My Way, dal suo stesso nome, ha già profumo di indipendenza. Incarnata da Adria Arjona, la nuova fragranza firmata Armani trasmette la capacità di esprimere sé stessi, di seguire il proprio percorso e di creare uno stile di vita personalizzato.

Non a caso il suo motto è: “Io sono quello che vivo“. Ogni passo del percorso, step by step, aiuta a sviluppare la personalità di donna della consumatrice-tipo di questo profumo.

Dietro le quinte, My Way è anche un ambizioso progetto di sostenibilità. Dalla selezione degli ingredienti, al momento in cui il prodotto compare sugli scaffali, la fragranza si inserisce in una serie di impegni radicati.

Dal design del packaging al lancio del prodotto

In qualsiasi fase della sua vita come bene di consumo, My Way e l’approccio all’eco-design che lo caratterizza sono un chiaro riflesso della strategia di Giorgio Armani nel settore beauty. Che si tratti degli ingredienti scelti o dei materiali utilizzati per il confezionamento, nulla è lasciato al caso.

Giorgio Armani MY WAY
Fonte: L’Oréal

Armani Beauty ha progettato My Way con una chiara focalizzazione sull’utilizzo di ingredienti naturali di provenienza socialmente responsabile, garantendone la sostenibilità attraverso una serie di programmi che supportano comunità svantaggiate ed economicamente fragili.

Inoltre, la fragranza è formulata a partire da alcool vegetale prodotto dalla barbabietola francese coltivata in condizioni ecocompatibili. Lo stesso Giorgio Armani afferma:

“Più che mai, sono convinto che dovremmo tutti concentrarci sull’importanza vitale delle questioni ambientali. Non possiamo ignorare il fatto che il futuro delle generazioni a venire dipenderà dalle scelte che facciamo oggi”.

Un efficace sistema contro lo spreco

Sottolineando l’impegno del noto stilista per l’ambiente, la bottiglia My Way è stata progettata per essere riutilizzata. Il flacone infatti ha un innovativo sistema di ricarica semplice e pulito da usare, in quanto non è presente l’imbuto.

MY WAY Giorgio Armani
Fonte: L’Oréal

Significa, dunque, che la bottiglia originale può essere ricaricata senza perdere una sola goccia di profumo o rischiare che si rovesci sulle mani. Rispetto all’utilizzo di quattro flaconi da 50 ml, un flacone My Way da 50 ml e la sua ricarica da 150 ml consentono riduzioni del 55% di vetro, 64% di plastica, 75% di metalli e 32% di carta.

My Way e l’economia circolare

Dunque, con il suo flacone riciclabile e l’utilizzo di materiali rinnovati, il profumo del famoso brand sostiene il passaggio ad un’economia più circolare e offre ai consumatori la possibilità di fare una scelta consapevole e a favore dell’ambiente.

Armani Beauty, quindi, mira a ridurre il proprio impatto ambientale, stabilendo con fermezza la sostenibilità nella progettazione dei materiali nei propri punti vendita e dai distributori del marchio.

+1
Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp