L’effetto Netflix: la Regina degli Scacchi incrementa le vendite delle scacchiere

Walter Tevis, anche sprannominato “scrittore maledetto”, pochi giorni prima di morire di cancro nel 1984, pubblicò gli ultimi due capolavori dedicati ai giochi che amava praticare nel suo tempo libero: La Regina degli Scacchi Il colore dei soldi.

“Tre anni fa, quando Scott Frank ci ha contattato per la prima volta sull’adattamento de La Regina degli Scacchi, abbiamo ritenuto che fosse una storia avvincente”, ha detto in una dichiarazione Peter Friedlander, Vice Presidente di Netflix.

La Regina degli Scacchi, con protagonista l’attrice Anya Taylor-Joy, ora è una delle prime 10 serie prodotte da Netflix a debuttare online con ben 62 milioni di views solo nel primo mese.

La regina degli scacchi
La regina degli scacchi. Fonte: Everyeye Serie TV

La storia della Regina degli Scacchi: Beth

I sette episodi ambientati negli anni ’60 sono dedicati al personaggio di Beth Harmon, una giovane orfana determinata a sviluppare il talento e a diventare la più grande giocatrice di scacchi al mondo.

Molti spettatori sono stati affascinati da questa storia di formazione che narra una rivincita tutta al femminile in un mondo colmo di pregiudizi e ostacoli.

La soundtrack de La Regina
La soundtrack de La Regina degli Scacchi è la mossa vincente che non ti aspetti. Fonte: DIso

Nonostante il successo, non sono ovviamente mancate le critiche che considerano la serie un prodotto a dir poco stucchevole e troppo idealizzato.

Effetto Netflix: gli scacchi tornano in auge

Gli scacchi hanno colpito ogni generazione grazie alla protagonista Beth, “una perdente che affronta dipendenza, perdita e abbandono“, portando gli scacchi a riaffiorare nuovamente nelle nostre case in un periodo così complicato e complesso come quello del Covid-19.

Ma non solo, nel 2020, anno in cui la tecnologia ha fatto notevoli passi avanti, dove gli unici giochi oramai conosciuti sono interamente digitali, le vendite e  le ricerche di set di scacchi sono arrivate a un aumento del 250% su eBay e del 170% su Goliath Games, mentre su Chess il numero di giocatori online è quintuplicato.

Grazie a Netflix  il successo della serie si è diffuso notevolmente, infatti è entrata nella Top 10 in ben 92 Paesi, raggiungendo addirittura la prima posizione in 62 di essi, come per esempio il Regno Unito.

Views la regina degli scacchi
Fonte: Linkedin

L’intelligenza di Elisabeth Harmon non ha limiti, o forse è solo dettata dalla totale marginalità, già ispirata e insidiata da sostanze psicotrope.

L’importanza del film è a noi nota, non solo dagli abiti che riprendono ininterrottamente il gioco da tavolo ma dalla storia legata ad ogni singola mossa di scacchi nella serie, che inizialmente doveva essere un film. L’amore del gioco ritorna con Beth che continuerà ad emozionare ancora, forse con una seconda stagione targata Netfix.

+10
Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp