Oreo lancia una Limited Edition a sostegno della comunità LGBTQ+

Una Limited Edition color arcobaleno

In vista dell’LGBTQ+ History Month OREO ha stretto una partnership con PFLAG National, la più grande e storica associazione americana a sostegno e difesa dei diritti della comunità LGBTQ+ e, per l’occasione, ha lanciato anche una Limited Edition formata da 10 mila confezioni di biscotti arcobaleno.

Nuovi biscotti arcobaleno Oreo
Fonte: Oreo

Per ottenere questi biscotti tuttavia non basterà andare al supermercato, ma bisognerà partecipare ad una challenge che consiste nel condividere sui social una foto scattata ad un evento Pride con gli hashtag #ProudParent #Giveaway e spiegare cosa significa essere un “alleato”, che per chi non lo sapesse è un’espressione utilizzata in genere dal politicamente corretto per identificare lo stato di pentimento per essere stati omofobi.

I primi 10mila a postare le foto saranno i fortunati vincitori dei biscotti.

Biscotti arcobaleno Oreo
Fonte: Oreo

Come ha dichiarato in un’intervista Brian K. Bond, Direttore Esecutivo di PFLAG National: “Avere una famiglia solidale è fondamentale per la salute e il benessere delle persone lesbiche, gay, bisessuali, transgender e queer (LGBTQ +). Siamo grati per la nostra collaborazione con OREO e per l’impegno che OREO mette nel condividere dei valori che comprendono un mondo diversificato e inclusivo, reso migliore da genitori e alleati amorevoli e orgogliosi.”

oreo ally

L’obiettivo della campagna è mettere in luce il potente impatto che l’amore e l’accettazione possono avere sui giovani LGBTQ+, impegnandosi a responsabilizzare ed ispirare i genitori, le famiglie e gli “alleati” a manifestare sostegno a questa comunità.

Alla campagna pubblicitaria e alla challenge si affianca anche un cortometraggio, intitolato “OREO Proud Parent“, con cui il brand punta a diffondere amore arrivando dritto al cuore di tutti, proprio come l’arcobaleno dopo un temporale.

+5

Per qualsiasi segnalazione relativa al contenuto dell’articolo, contattaci pure a [email protected] fornendo tutte le informazioni necessarie per risolvere tempestivamente la segnalazione.

Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp