Peroni celebra i suoi 175 anni con una nuova campagna

Peroni compie 175 anni e torna sugli schermi con uno spot che guarda al futuro, con una rinnovata veste grafica e la tecnologia blockchain.

Se ci Unisce è Peroni” è la campagna firmata Saatchi & Saatchi, in onda su TV e digital dal 29 aprile. Il concept si basa sulla naturale intuizione di ciò che è radicato nel DNA e nei valori unificanti di Peroni, capace di incantare con le sue bollicine al luppolo e sanare qualsiasi tipo di conflitto.

Se ci unisce è Peroni - smarTalks
Il key visual con il trapper e il direttore d’orchestra che si abbracciano: una bottiglia Peroni racchiude unità. Fonte: Peroni.it

Quando riconciliarsi ha il sapore del luppolo

Lo spot ha una durata di circa 30″, è girato a Roma ed è diretto dal regista Alessandro De Leo. Come in un qualsiasi storytelling fiabesco che si rispetti, il lieto fine c’è e si rintraccia nella bottiglia di birra con l’etichetta Peroni. Sono presi in prestito i grandi eventi conflittuali del passato e del presente per far passare il messaggio desiderato.

L’antica Roma è la prima ambientazione dello spot: Bruto, brandendo la spada, si accinge ad eliminare Giulio Cesare. Il corso degli eventi viene stravolto quando Cesare propone di parlarne davanti ad una Peroni: la cupa situazione si stempera con il colorato sottofondo di “Why can’t we be friends” degli War e i due fanno pace. Dal suolo romano ai giorni nostri, passano in successione una coppia di innamorati, un macellaio, un’attivista vegana, un trapper, un direttore d’orchestra e due tifoserie di calcio. La birra Peroni placherà gli animi tra i poli opposti, riconciliando con il suo gustoso sapore.

Peroni tra la nuova grafica e la blockchain

Peroni ha deciso di adottare delle misure per aumentare il livello di awareness del brand. La trasparenza sui processi di filiera è un punto importante su cui vale la pena prendere delle iniziative per una comunicazione valida verso il consumatore finale. L’iniziativa di Peroni consiste nell’utilizzo della blockchain, una tecnologia che permette di registrare e garantire che la provenienza del malto sia italiana al 100%.

Sarà possibile consultare il percorso del prodotto che si va a sorseggiare direttamente sulla bottiglia, attraverso il nuovo visual minimale ma ricco di informazioni. Il collarino sarà una fonte di informazione primaria con il QR Code scansionabile, consentendo al consumatore di conoscere le varie fasi che trascorrono tra una distesa d’orzo e una bottiglia Peroni pronta da bere. L’etichetta sottolinea l’italianità e la forza unificante del prodotto, riportando due pay-off: “indiscutibilmente italiana” e “prodotta a Bari, Roma e Padova”.

Nuovo Pack Peroni - smarTalks
Fonte: Peroni.it

Il desiderio è sentirsi uniti

Marina Manfredi, Marketing Manager Peroni, ha raccontato cosa ha spinto il brand a produrre un restyling così netto:

“Teniamo molto a questa campagna che abbiamo creato con molta emozione fin dalla prima fase di ideazione e che arriva in un anno di celebrazione importante. La storia di Peroni è una storia lunga 175 anni fatta di innovazione continua e di capacità di unire gli italiani andando oltre ogni differenza. Questo è quello che abbiamo voluto raccontare nel nuovo spot, perché oggi più che mai vogliamo sentirci uniti, e lo abbiamo fatto nel nostro consueto stile, diretto sincero e allegro.”

Peroni rimarca anche la sua partnership con l’Italia intera dello sport sostenendo le Nazionali di calcio e di rugby, sia femminili che maschili. Lo spot sarà on air per tutta la stagione e declinato in una video strategy sui canali digitali, andando a proporre divertenti contenuti aggiuntivi con i protagonisti e con la stessa traccia degli War. Un altro modo significativo per avvicinare gli italiani.

+5
Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp