Il magico mondo Fisher-Price fa ritornare tutti bambini

Ricordi quando da piccolo una semplice passeggiata in un bosco si trasformava in una fantastica avventura? O quando un semplice oggetto diventava un magico talismano?

Partendo da questi ricordi il noto marchio di giocattoli Fisher-Price, con la nuova campagna pubblicitaria “See Toys Everywhere”, cerca di far tornare gli adulti nel fantastico mondo dei bambini, riempiendo i loro occhi di speranza e leggerezza.

“Let’s Be Kids” nel magico mondo Fisher Price

La società di giocattoli da anni cerca di stimolare gli adulti a lasciarsi andare alla fantasia, non a caso la nuova campagna richiama “Let’s Be Kids”, in cui si celebra il mondo dei più piccoli: tramite l’allegria del gioco anche gli adulti possono ritornare in quel mondo caratterizzato da gioia e speranza.

I protagonisti dello spot sono proprio i giocattoli storici di Fisher-Price e l’attore John Goodman nei panni del famigerato fattore della collezione Little People.

L’attore si trova in un mondo fantastico circondato da tantissimi altri giocattoli, molti dei quali sono rimasti nei cuori dei bambini ormai diventati adulti.

Let's Be Kids
Let’s Be Kids. Fonte: The toy book

“See Toys Everywhere” tutto si trasforma in gioco

La nuova campagna pubblicitaria “See Toys Everywhere” è stata creata dall’agenzia Wieden + Kennedy Portland.

Il narratore dello spot è un bambino che trasforma con l’immaginazione alcuni oggetti: una banana prende le sembianze di un telefono, una scopa diventa una chitarra ed un tubo si tramuta in un serpente. L’invito risiede nello spingere le persone ad immedesimarsi nel bambino e cogliere nel quotidiano lo straordinario.

Le trovate comunicative di Fisher-Price sono in linea con il periodo difficile in cui molte persone si trovano. Il noto brand di giocattoli cerca di invogliare anche i più grandi a vivere in modo spensierato seguendo gli insegnamenti di un bambino.

+3

Per qualsiasi segnalazione relativa al contenuto dell’articolo, contattaci pure a [email protected] fornendo tutte le informazioni necessarie per risolvere tempestivamente la segnalazione.

Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp