Le nuove sneakers di Gucci si indossano sui social

Gucci, l’azienda leader nel settore del lusso, fa un altro passo verso la Generazione Z e realizza delle scarpe da indossare sui social e sulle piattaforme gaming.

L’idea nasce dal direttore creativo della casa madre Alessandro Michele che, in collaborazione con Wanna, fashion-tech company specializzata in realtà aumentata, si pone l’obiettivo di avvicinarsi ai giovani consumatori e lo fa inserendo una nuova sezione nella propria app: Gucci Sneaker Garage. Quest’ultima è una vetrina dove è possibile acquistare scarpe personalizzabili, capi che stanno particolarmente appassionando le nuove generazioni.

Gucci Virtual 25
Gucci Virtual 25

Gucci Virtual 25 è proprio il nome di uno dei modelli di sneakers acquistabili ad una cifra molto accessibile nello Sneakers Garage. Il prezzo risulta essere decisamente economico per un brand del lusso, eppure il motivo è molto semplice: si tratta di scarpe che non si possono indossare nel mondo reale, ma solo in quello virtuale. Sono state pensate per la Generazione Z che, per il problema Covid-19, non potrà sfoggiarle fisicamente in giro, ma che di certo non disprezza l’idea di poterle indossare nel mondo social.

Appare ormai chiaro che le nuove generazioni vivano costantemente online e sentano il bisogno di farsi conoscere e di condividere le loro idee, i loro gusti e le loro passioni. Ecco dunque che poter provare un paio di scarpe firmate Gucci e poterle mostrare ai propri followers dà sicuramente loro una grande soddisfazione.

Il design di Gucci Virtual 25

C’è da dire che le nuove calzature non rappresentano un inno alla sobrietà. Infatti, il modello virtuale presenta un mix di colori che possono essere personalizzati a proprio piacimento con diversi motivi e texture. Inoltre, sono dotate di una chiusura a rotella utile a stringere i lacci nonostante, essendo virtuali, non ce ne sarebbe sostanzialmente bisogno.

L’acquisto è possibile attraverso l’app di Gucci nella nuova sezione Gucci Sneaker Garage e, una volta effettuato, i piedi dell’utente vengono scansionati immediatamente, come se si trattasse di un filtro di Instagram, mostrando come le sneakers virtuali calzino a pennello.

Gucci virtual 25
Attraverso la fotocamera, è possibile indossare le nuove Gucci Virtual 25. Fonte: theverge.com

Oltre al modello Gucci Virtual 25, la casa italiana del lusso lancia l’intera gamma di scarpe virtuali su Aglet, un’app per collezionisti di sneakers digitali. Tuttavia, il grande passo è stato quello di dare la possibilità ai giocatori appassionati di gaming di poter creare il proprio modello di scarpa virtuale, personalizzandolo e combinando a proprio piacimento con differenti elementi di design già presenti nell’applicazione. Attraverso questo interattivo ed innovativo modo di fare engagement, il brand permette all’utente di sentirsi un vero e proprio designer.

App Gucci Virtuall 25
L’app di Gucci permette all’utente di scegliere e personalizzare le scarpe virtuali da provare. Fonte: metalmagazine.eu

La moda virtuale di Gucci

La possibilità di provare accessori senza recarsi in un negozio fisico non è una novità. Wanna ha collaborato già in passato con altri brand come Puma e Reebok, dando modo ai consumatori, in veste di utenti, di provare vestiti e accessori tramite il mondo virtuale. La grande novità di Gucci consiste nell’offrire un prodotto completamente virtuale ad un prezzo reale. I consumatori, infatti, decidono di acquistare le Gucci Virtual 25 nonostante non le possano indossare nella vita reale durante le loro giornate a scuola, al parco o in ufficio.

In questo senso, la strategia di Gucci mira anche all’unione tra il mondo della moda e il mondo del gaming, ponendosi l’obiettivo di acquisire e fidelizzare nuovi giovani utenti, i quali scelgono di indossare le Gucci Virtual 25 durante una partita virtuale. Non è la prima volta che Gucci si avvicina al mondo virtuale. La maison ha infatti creato gli outfit dei personaggi di Tennis Clash, portando i videogiocatori a partecipare ad un torneo unico nel suo genere.

“In massimo 10 anni, una parte relativamente grande delle entrate dei marchi di moda proverrà dai prodotti digitali. Il nostro obiettivo come azienda è effettivamente sostituire le foto dei prodotti con qualcosa di molto più coinvolgente e più vicino allo shopping offline.” – Sergey Arkhangelskiy, fondatore e CEO di Wanna

Gucci game
Gucci game

Il mondo del lusso si sta aprendo ad un target sempre più ampio mirando alla Generazione X, la generazione dei digital native. Acquistare un paio di scarpe che non si possono indossare ci pone davanti ad una riflessione: mostrare di avere è più importante dell’avere stesso?

Oggi viviamo in un mondo in cui il futuro conta più del presente e dove stare al passo con le nuove generazioni significa saper innovare. In questo senso, possiamo dire che un brand come Gucci sia in grado senza dubbio di porsi come esempio virtuoso di innovazione.

+2
Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp