Trenord e la nuova campagna provocatoria sulla buona educazione

Trenord ha lanciato una nuova campagna provocatoria sulla buona educazione, certa di poter interpretare il pensiero di molti passeggeri e di dare loro voce. L’obiettivo è quello di sensibilizzare chiunque sul buon utilizzo del mezzo pubblico, soprattutto in questo periodo particolare dove l’attenzione non è mai troppa.

Sensibilizzare attraverso cartelli colorati

A bordo dei treni è impossibile non notare i coloratissimi cartelli con frasi come: “Chi non mette la mascherina è irritante come chi parla al telefono a voce alta e scorretto come chi lascia i rifiuti sul sedile” oppure “Chi non rispetta il distanziamento minimo è fuori luogo come chi non paga il biglietto e insopportabile come chi mette i piedi sul sedile”. 

Trenord campagna di sensibilizzazione
Campagna “Insieme il treno è più sicuro”. Fonte: Trenord

Questi cartelli hanno colori sgargianti, grafiche molto d’impatto e caratteri particolari che sottolineano il messaggio. Descrivono situazioni reali che ogni giorno i passeggeri vivono a bordo dei treni. Oltre ai cartelli, vengono riprodotti messaggi negli altoparlanti che ripetono le frasi della campagna con un tono molto chiaro e diretto, in modo da richiamare l’attenzione di tutti i passeggeri. Inoltre, ogni messaggio termina con la frase “Insieme il treno è più sicuro“.

Pubblicità Trenord
Campagna “Insieme il treno è più sicuro”, Fonte: Trenord

L’educazione al primo posto

E’ importante ricordare le buone maniere per far sì che l’esperienza di ognuno non diventi un susseguirsi di disagi, malumori e fastidi, bollando come sbagliati certi comportamenti che, a prescindere dall’emergenza attuale, persone maleducate attuano in ogni momento, provocando disagi a chi si comporta sempre correttamente.

Campagna Trenord
Campagna “Insieme il treno è più sicuro”, Fonte: Trenord

“Non rispettare la fila in biglietteria”, “occupare un posto con la valigia”, “non pagare il biglietto”, “mettere i piedi sul sedile”, “parlare al telefono a voce alta”, “lasciare i rifiuti sul sedile” sono alcuni degli esempi riportati nei messaggi di Trenord che da sempre rappresentano atteggiamenti sbagliati ed irritanti. Utilizzando un tono provocatorio ed ironico, Trenord vuole ottenere un effetto incisivo: stimolare un cambiamento da parte dei viaggiatori che non seguono le regole.

Per la sicurezza di ciascuno è necessaria la collaborazione di tutti e buona educazione, ricordando che “insieme, il treno è più sicuro.”

+1
Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp