Volkswagen o Voltswagen? Lo strano pesce d’aprile finito male

La multinazionale tedesca Volkswagen nelle ultime ore ha annunciato, con un comunicato ufficiale (adesso rimosso dalla rete), un clamoroso cambio di nome in “Voltswagen”, deciso per sottolineare ulteriormente il passo verso la mobilità elettrica del marchio negli USA. A poco meno di 24 ore, il marchio tedesco smentisce tutto: “Si è trattato di un pesce d’aprile”. Ma la stampa statunitense non l’ha affatto presa bene.

Voltswagen, la notizia diventa subito virale

Tutto è iniziato lunedì scorso, quando Volkswagen of America carica un comunicato stampa incompleto sul suo sito ufficiale, in cui si annuncia il cambio di denominazione. La notizia risuona immediatamente su tutti i media. Nella nota, poi rivelatasi fake, il marchio annuncia anche un nuovo logo con la scritta Voltswagen azzurra e luminosa e il cambio delle insegne in tutte le proprietà dell’azienda e nei 600 concessionari americani. Ad un paio di ore di distanza, arriva un’altra versione del comunicato, dopo che la prima viene rimossa, che riporta addirittura le dichiarazioni del Presidente e amministratore delegato Scott Keogh:

«Possiamo anche sostituire una K con una T, ma quello che non cambierà sarà il nostro impegno a creare sempre i migliori veicoli per gli automobilisti e le persone di tutto il mondo. L’idea dell’auto del popolo fa parte del nostro DNA da sempre e da quando abbiamo iniziato la nostra trasformazione verso l’elettrico abbiamo detto che avremmo costruito auto per milioni di persone e non solo per i milionari. Questo cambio di nome si lega al nostro passato di auto del popolo e alla nostra convinzione che il futuro sarà dell’auto elettrica del popolo».

 

Comunicato Stampa Volkswagen. Fonte: gqitalia.it

Questa seconda versione non fa altro che aumentare le discussioni, tanto che poi si procede con una smentita ufficiale. Si è trattato di un pesce di aprile: così fanno sapere dall’azienda. Uno scherzo che non è stato ben accettato dagli organi di stampa americani: la multinazionale aveva infatti più volte rassicurato i media sulla veridicità delle affermazioni, inducendoli deliberatamente in errore. Un portavoce della multinazionale tedesca ha affermato:

«Non volevamo ingannare nessuno. L’intera faccenda era solo un’iniziativa di marketing per spingere la gente a parlare della ID.4».

Il gioco orchestrato dalla Volkswagen of America ha raggiunto certamente il suo obiettivo, ma non fa escludere ripercussioni legali, visto quanto successo in Borsa. Le azioni hanno infatti chiuso la seduta con un rialzo di quasi il 10,3%: un brillante guadagno che segna un grandissimo passo falso da parte dell’azienda, che stava cercando di conquistare credibilità dopo lo scandalo dieselgate scoppiato nel 2015 e costato 35 miliardi di dollari fra multe e azioni civili.

Il packaging Amazon Fresh è targato Volkswagen Italia

Lo scherzo del cambio del nome da parte dell’azienda tedesca arriva qualche giorno dopo l’annuncio di un accordo tra Volkswagen Italia e Amazon.it per la personalizzazione del packaging Amazon Fresh, un sistema che consente agli abbonati Amazon Prime di Milano e Roma di ricevere la spesa a casa in giornata. Il brand VW, fortemente impegnato a cambiare il futuro della mobilità, ha trovato nel nuovo servizio di Amazon.it un’iniziativa perfetta per veicolare un messaggio innovativo, sfruttando un target potenzialmente aperto e sensibile al cambiamento.

Packaging Amazon Fresh. Fonte: youmark.it

La personalizzazione del packaging di Amazon Fresh, infatti, nasce principalmente per fare informazione sull’elettrico in queste due città italiane, attraverso il lancio prossimamente sul mercato del SUV ID.4. Grazie al QR Code presente sulle borse, i clienti di Amazon Fresh potranno così approfondire alcune caratteristiche del veicolo elettrico Volkswagen.

A coordinare l’operazione è l’agenzia di comunicazione PHD Media, che ha proposto questo accordo con l’obiettivo di amplificare la presenza del brand nel mondo dei veicoli elettrici e per dare un’anticipazione sul nuovo modello della casa tedesca.

+4
Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp